Aprire un Ristorante in Cina: Licenze Necessarie

BJ_RestaurantRecentemente mi è capitato di discutere con alcuni imprenditori italiani quali siano i requisiti normativi per aprire un ristorante in Cina. Una delle principali questioni è che l’investitore deve prendere in affitto (o acquistare) il locale per il ristorante prima di poter avviare la procedura per la costituzione della società per servizi di ristorazione.

Ne consegue come sia estremamente importante che il locale sia idoneo, da un punto di vista normativo, ad ospitare un ristorante. Il rischio per l’investitore, altrimenti, è quello di non poter costituire la società e di rimanere intrappolato in un contratto di affitto di un locale che non può essere adibito a ristorante. Il danno economico sarà in questo caso notevole poiché l’investitore avrà già probabilmente pagato in anticipo due mensilità di deposito e tre mensilità di canoni di affitto.

Approvazioni e Licenze

Vediamo quindi quali siano le speciali approvazioni e licenze richieste per l’apertura di un ristorante in Cina e come il loro rilascio dipenda da una valutazione di idoneità del locale prescelto.

Queste speciali approvazioni e licenze sono ulteriori rispetto alle approvazioni e registrazioni usualmente necessarie per la costituzione di una società a capitale straniero. Il procedimento di costituzione di una società a capitale straniero si articola normalmente nelle seguenti fasi:

  • approvazione del nome (la locale Amministrazione dell’Industria e del Commercio (AIC) emetterà una “Notice of Company Name Reservation” (企业名称预先核准通知书);
  • approvazione del progetto da parte del locale dipartimento del Ministero del Commercio (i relativi documenti sono una lettera di approvazione (审批意见) seguita poi dal certificato di approvazione (批准证书);
  • registrazione con l’AIC e rilascio della business license (营业执照), ossia del certificato di registrazione a seguito del quale la società acquista personalità giuridica;
  • registrazioni successive al rilascio della business license (come, ad esempio, la registrazione con l’ufficio delle tasse e l’ufficio cambi).

Se l’oggetto sociale comprende anche “servizi di ristorazione” (餐饮服务), saranno necessarie anche le seguenti approvazioni e licenze:

  • approvazione da parte del locale Ufficio della Protezione Ambientale (环保局审批报告). Questa approvazione è una condizione necessaria per poter ottenere l’approvazione del progetto da parte del Ministero del Commercio;
  • licenza da parte dell’Ufficio Igiene (公共场所卫生许可证);
  • licenza per i servizi di ristorazione da parte dell’AIC (餐饮服务许可证);
  • licenza per la vendita di bevande alcoliche (酒类经营许可证).

Le licenze dell’Ufficio della Protezione Ambientale, dell’Ufficio Igiene e dell’AIC sono rilasciate sulla base di una valutazione di idoneità normativa del locale ad uso ristorante.

Contratto di affitto del Ristorante

Come ricordavo sopra, uno dei principali problemi è che l’investitore deve firmare il contratto di affitto del ristorante prima di incominciare il procedimento di costituzione della società. Questo comporta dei rischi poiché le autorità potrebbero ritenere non idoneo il locale preso in affitto e, di conseguenza, bloccare il procedimento di costituzione della società. L’Ufficio della Protezione Ambientale, ad esempio, rifiuterà l’approvazione se l’immobile non ha un permesso per lo scarico delle acque reflue (废水排污许可证).

E’ molto importante quindi condurre delle verifiche preliminari sull’immobile per accertare che questo abbia tutti i requisiti normativi. Suggerivo ai miei interlocutori di condurre, tra le altre, anche queste verifiche:

  • esame del certificato di proprietà dell’immobile per accertare chi sia il proprietario e quale sia la destinazione d’uso dell’immobile;
  • consultazioni con i funzionari dei competenti Ufficio per la Protezione Ambientale, Ufficio Igiene e dipartimento locale del Ministero del Commercio al fine di ottenere rassicurazioni, informali, che il locale è idoneo per l’ottenimento delle approvazioni e dei permessi necessari. Se i funzionari già conoscono l’immobile, dovrebbero essere in grado di fornire delle indicazioni sulla base del solo indirizzo. Diversamente dovranno eseguire un sopralluogo.

Alle volte l’ottenimento delle approvazioni e dei permessi potrebbe richiedere tempi particolarmente lunghi. Questo si verifica quando le autorità subordinano il rilascio dei permessi a migliorie e lavori di ristrutturazione del locale.

Per cercare di far fronte a questi ritardi suggerirei che il contratto di affitto preveda:

  • un periodo piuttosto lungo (di almeno uno-due mesi) esente da canoni;
  • il diritto di risolvere il contratto di affitto se, a causa di una mancanza di idoneità del locale, non sarà possibile ottenere le approvazioni ed i permessi necessari. Per cercare di contenere questo rischio è preferibile selezionare dei locali che siano già stati utilizzati come ristoranti e si trovino a una certa distanza da edifici residenziali. Le persone che abitano vicino a un ristorante, infatti, potrebbero lamentarsi per rumori eccessivi, emissioni di fumi o odori. Questo potrebbe causare la revoca della business license o, più probabilmente, la richiesta che il ristorante venga trasferito altrove.

Ricordavo ai miei interlocutori che la ricerca del locale, le negoziazioni del contratto di affitto e le verifiche preliminari con le autorità possono richiedere almeno due o tre mesi di tempo.

Un periodo di tempo almeno altrettanto lungo, poi, sarà necessario per l’ottenimento delle varie licenze e permessi.

Sulla costituzione di una società per servizi di ristorazione in Cina si veda anche: Fare Ristorazione in Cina, i modelli societari possibili


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>